Platealmente Perfido – In Sala dal 5 Agosto

Sono solo due le pellicole in uscita da noi questa settimana ed entrambe, tra capocciate precipitose e cani salterini, sembrerebbero decisamente poco allettanti.

D’altra parte non tutte le settimane possono essere come quella appena trascorsa, insolitamente stuzzicante per le temperature che corrono e che, nel bene o nel male, ci ha regalato il divertente e nostalgico Pixels e l’enigmatico ed inquietante Ex Machina.

Purtroppo però questa rubrica non si intitola “andate a vedere i film usciti la scorsa settimana”, quindi ci tocca andare a dare un’occhiata a cosa propone la programmazione italiana in questa prima torrida settimana di agosto.

***

Joker – Wild Card

Wild Card di Simon West esce furbescamente da noi con il titolo Joker – Wild Card nella solita e sempreverde speranza di confondere le acque. Ah, i titolisti italiani, che simpatici mattacchioni! Cerchiamo di togliere loro il lavoro e quindi chiariamo subito le cose: Joker – Wild Card è un film senza Jared Leto truccato da Joker. Tzé.

Inoltre Wild Card è il remake del film Heat del 1986, che no, non è Heat – La Sfida. L’unica certezza di questa pellicola in uscita oggi sembra essere la presenza di Jason Statham che spacca il naso alla gente grazie al suo corno occipitale. Perché ognuno di noi ha il suo scopo nel mondo e quello di Jason Statham è di tirare capocciate, possibilmente mentre precipita da un grattacielo con una scarpa slacciata.

Nel cast compaiono anche i nomi di Stanley Tucci, Milo Ventimiglia, Sofia Vergara, Michael Angarano, Max Casella e di più o meno tutti quelli con un cognome dal suono italiano che siano riusciti a trovare, anche se, evidentemente, De Niro, Pacino e Nico Tortorella avevano da fare.

Metascore a 40, Tomatometer al 27%. Semaforino giallo e non ne parliamo più (capisciammé).

***

Tracers

Il parkour o PK è una disciplina sportiva che consiste nello spostarsi da un punto A ad un punto B adattando il proprio corpo all’ambiente urbano circostante mediante salti, scalate ed equilibrismi. Se state pensando a Jason Statham vi sbagliate, perché nel parkour non sono previste né le capocciate né le scarpe slacciate. Che c’entra il parkour con Tracers?

Beh, c’entra: la pellicola diretta da Daniel Benmayor racconta proprio di una gang che utilizza il parkour per scopi criminali. Cam (Taylor Lautner, quello che in Twilight faceva il cane) entra nella banda sperando di poter racimolare qualcosa per pagare i debiti della madre, ma mentre il “gioco” diventa sempre più pericoloso e remunerativo, la possibilità di uscirne, per lui e per Nikki (Marie Topopolipo Avgeropoulos, la bella Octavia di The 100), diventa sempre più impraticabile.

Con un Metascore a 45 centesimi ed un Tomatometer al 22%, direi che anche in questo caso la principale attrattiva per la visione in sala è l’aria condizionata.

Eh, già. Il clima cambia, ma la distribuzione nostrana (stupidamente) non si adatta.
La felicità è reale solo quando...
Condividimi!
Evernote

2 Commenti

  1. Bara Volante 5 agosto 2015
  2. Salvatore Baingiu 5 agosto 2015

Lascia un Commento