In Sala dal 10, dall’11 e dal 13 Agosto 2016

La Rubrica (Che Tutto il Mondo ci Infischia) Sulle Uscite Cinematografiche Della Settimana

Quel titolone lì farebbe supporre una cofanata di titoli, e invece no, le uscite al cinema della settimana contano tre film tre. Fino a ieri era prevista l’uscita dell’horror Viral, poi misteriosamente spostata a data da destinarsi. Non ci resta altro che un drago morbidoso e pelosetto, una scienziata bionda e picchiatella ed uno dei film più attesi dell’anno (almeno fino a qualche giorno fa).

Quindi, per farla breve, questa settimana in sala potremo scegliere tra:

Film in Uscita il 10 Agosto

Il poster de Il Drago Invisibile

 Il Drago Invisibile | Pete’s Dragon

Mamma Disney tira fuori la storia di Pete, un bambino decenne un po’ fuori di zucca, che dice di vivere nella foresta assieme ad un drago. Dato che non ci antepone un “nata dalla tempesta, prima del suo nome, regina degli Andali, dei Rhoynar e dei Primi Uomini, signora dei Sette Regni, protettrice del Regno, principessa di Roccia del Drago, khaleesi del Grande Mare d’Erba, la Non-bruciata, regina di Meereen, distruttrice di catene”, nessuno crede al piccolo, sintetico Pete. O meglio, nessuno gli crede fino a che il drago (pelosetto e morbidoso come la Disney comanda) non si rivela. A quel punto gli uomini cattivi, capitanati da Karl Urban (Star Trek Beyond) lo vogliono morto per poterci fare le cremine al sangue di drago, credo.

Nel cast quella infinita meraviglia di Bryce Dallas Howard, il mio ex-fidanzatino del liceo, Wes Bentley (siamo ancora in buoni rapporti), e Robert Redford. Metascore a 73 punti, Tomatometer addirittura all’86%. Mmm.

Qui il trailer de Il Drago Invisibile.

Film in Uscita l’11 Agosto

Il poster di 1001 Grammi

1001 Grammi | 1001 Grams

Il drammatico 1001 Grammi più che un cast ha un cåst. Si tratta infatti di una coproduzione tra Norvegia e Germania, che racconta la storia di Marie, una scienziata scandinava fissata con le unità di misura che riceve l’incarico di recarsi a Parigi ad un convegno sulla determinazione esatta del chilogrammo. Lì Marie incontra il francese Jacques, se ne invaghisce ed entra a rota con il peso della vita e cose del genere. Quanto pesa l’ammore? E la tristezza? E una gaufre cioccolato e panna? Eh? Quanto? Ho fatto un chilo e cento, che faccio? Lascio?

Metascore a 65, Tomatometer all’85%, un trailer pucci pucci però no, dai, l’ossessione sul peso è diseducativa.

Qui il trailer di 1001 Grammi.

Film in Uscita il 13 Agosto

Il poster di Suicide Squad.

 Suicide Squad

Ci siamo.

Quando poco più di un anno fa dal San Diego Comic-Con tirarono fuori il primo trailer di Suicide Squad  l’hype era alle stelle, si facevano i sondaggi sul miglior Joker di sempre inserendo Leto e minacciavamo la gente dicendo “I’m just gonna hurt you really, really BAD”.

Oggi le cose sono cambiate. Negli States, dove il film è uscito ufficialmente il 5 agosto, piovono critiche feroci. Anche da noi le recensioni positive delle anteprime si contano sulle dita di una mano. Al momento il Metascore è a 40 punti, il Tomatometer al 26%. Alcuni titoloni parlano di gente che vorrebbe fare causa alla Warner per pubblicità ingannevole. A tutto ciò si è aggiunto anche Jared Leto con le sue dichiarazioni sulle scene tagliate.

Ma io e te vogliamo ancora credere a quel primo trailer. Vogliamo dare una possibilità a quel DC Extended Universe che ha alzato la cresta e deciso di imitare l’acerrima rivale, la Marvel, nel programmare pellicole fino al giorno dell’estinzione umana. Vogliamo vedere Suicide Squad prima di dire – eventualmente – che è un nuovo Batman v Superman: Dawn of Justice.

E poi Suicide Squad è senza ombra di dubbio il film cool cast della settimana, se non dell’anno. La lista degli interpreti principali richiede addirittura un elenco puntato a sé:

  • Jared Leto, nelle vesti di un nuovo, diverso, psicopatico Joker;
  • il premio Oscar Viola Davis;
  • l’Holder di The Killing, Joel Kinnaman;
  • le sopracciglia di Cara Delevingne;
  • il culetto di Margot Robbie;
  • il Mr. Eko di Lost, Adewale Akinnuoye-Agbaje;
  • il David Harbour di Stranger Things;
  • il figlio di, Scott Eastwood;
  • sì, purtroppo anche Will Smith.

Regia e sceneggiatura sono, come noto, nelle mani di David Ayer, conosciuto per aver diretto End of Watch – Tolleranza Zero e Fury. Le manine di Ayer, però, hanno scritto anche cose di un certo livello, come Training Day, e cose di un altro livello (però divertenti) come S.W.A.T. e Fast and Furious. Davvero difficile farsi un’idea.

Una ragione in più per vederlo.

Qui il trailer di Suicide Squad.

La felicità è reale solo quando...
Condividimi!

2 Commenti:

  1. Cassidy 12 agosto 2016
  2. Marco Grande Arbitro 12 agosto 2016

Ti va di lasciare un commento?