BAFTA 2016 – The Winner Is…

 

Mentre questo misero blogghe se la sonnecchia a dispetto della sua autrice, nel mondo succedono cose, escono film, si proclamano i BAFTA, British Academy of Film and Television Arts. Sono infatti stati annunciati questa notte i vincitori dei premi cinematografici made in U.K. da molti ritenuti gli Oscar inglesi.

A portare a casa il maggior numero di premi, ben cinque, è stato The Revenant, che, per quanto panisticamente affascinante, si sta conquistando le antipatie da primo della classe. I premi assegnati all’opera del regista circonflesso infatti sono miglior film, miglior regista (Alejandro G. Iñárritu), attore protagonista (Leonardo DiCaprio), fotografia (grandissimo Emmanuel Lubezki) e sonoro.

 

La simpatia.

 

Fortunatamente quattro premi sono andati anche all’immenso Mad Max: Fury Road, che si è accaparrato i riconoscimenti per scenografia, montaggio, costumi e trucco ed acconciature. Due i premi andati a Star Wars – Il Risveglio della Forza e, di conseguenza, tante pellicole si sono dovute accontentare di una statuetta disappaiata: Steve Jobs di Danny Boyle frutta solo il riconoscimento per la migliore attrice non protagonista andato a Kate Winslet, Bridge of Spies – Il Ponte delle Spie vale il doveroso riconoscimento a Mark Rylance come non protagonista, Room (in sala da noi dal 3 marzo) conferma la bravura di Brie Larson come miglior attrice protagonista, The Big Short – La Grande Scommessa porta a casa la miglior sceneggiatura non originale e Il Caso Spotlight (adesso in sala) la miglior sceneggiatura originale.
Il ritratto della gioia.

 

The Hateful Eight di Quentin Tarantino trova spazio solo nel reparto colonna sonora, guadagnando l’ennesimo riconoscimento alla grandezza di Ennio Morricone. Il piccolo e tenerissimo Brooklyn, infine, è stato eletto il miglior film inglese dell’anno.

 

In questa spirale di premi che a dirla tutta denota ben poco coraggio, restano a bocca completamente asciutta The Martian – Sopravvisuto ed Ex Machina, entrambi presenti alla cerimonia con sei nomination a testa.

 

Lo scorso anno a portare a casa i premi più ambiti fu (giustamente) Boyhood di Richard Linklater, che si aggiudicò anche la statuetta per la regia. A vincere il maggior numero di premi fu però The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson, che vinse nei “reparti” colonna sonora, trucco, costumi, scenografie e sceneggiatura originale. Il miglior film inglese risultò essere The Theory of Everything (La Teoria del Tutto), che si tirò dietro anche il riconoscimento come miglior attore a Eddie Redmayne. Tre premi infine andarono al delizioso ed indipendente Whiplash.

 

Come sempre, l’elenco dei principali vincitori di quest’anno è qui sotto, quello delle nomination è consultabile a questo link, mentre l’elenco completo è sul sito ufficiale dei BAFTA. A questo punto non ci resta che aspettare il 28 febbraio, data nella quale saranno proclamati i vincitori degli Academy Awards. Ma se i premi made in U.K. non azzardano, che possibilità c’è che a rischiare e stupire siano quelli a stelle e strisce?

 

Benicio Del Toro, il più affascinante (sì, avrei potuto scegliere una foto meglio riuscita,
ma non avrebbe fatto ridere).
La più bella: Alicia Vikander; la più elegante: Cate Blanchett; la più pucciosa: Saoirse Ronan;
la più spopputa: Dakota Johnson.

 

Miglior Film

Miglior Film Britannico

  • 45 Years
  • Amy
  • Brooklyn
  • The Danish Girl
  • Ex Machina
  • The Lobster

Miglior Debutto per uno Sceneggiatore, Regista o Produttore Britannico

  • Alex Garland (Director) per Ex Machina
  • Debbie Tucker Green (Writer/Director) per Second Coming
  • Naji Abu Nowar (Writer/Director) Rupert Lloyd (Producer) per Theeb
  • Sean Mcallister (Director/Producer), Elhum Shakerifar (Producer) per A Syrian Love Story
  • Stephen Fingleton (Writer/Director) per The Survivalist

Film non in Lingua Inglese

  • The Assassin
  • Force Majeure
  • Theeb
  • Timbuktu
  • Wild Tales

Film d’Animazione

  • Inside Out
  • Minions
  • Shaun The Sheep Movie

Regia

Sceneggiatura Originale

  • Matthew Charman, Ethan Coen, Joel Coen per Bridge of Spies – Il Ponte delle Spie
  • Alex Garland per Ex Machina
  • Quentin Tarantino per The Hateful Eight
  • Josh Cooley, Pete Docter, Meg Lefauve per Inside Out
  • Tom Mccarthy, Josh Singer per Spotlight – Il Caso Spotlight

Sceneggiatura non Originale

Attore Protagonista

Attrice Protagonista

  • Alicia Vikander per The Danish Girl
  • Brie Larson per Room
  • Cate Blanchett per Carol
  • Maggie Smith per The Lady In The Van
  • Saoirse Ronan per Brooklyn

Attore non Protagonista

Attrice non Protagonista

  • Alicia Vikander per Ex Machina
  • Jennifer Jason Leigh per The Hateful Eight
  • Julie Walters per Brooklyn
  • Kate Winslet per Steve Jobs
  • Rooney Mara per Carol

Musiche Originali

Fotografia

Montaggio

Scenografia

  • Adam Stockhausen, Rena Deangelo per Bridge of Spies – Il Ponte delle Spie
  • Judy Becker, Heather Loeffler per Carol
  • Colin Gibson, Lisa Thompson per Mad Max: Fury Road
  • Arthur Max, Celia Bobak per The Martian
  • Rick Carter, Darren Gilford, Lee Sandales per Star Wars: Il Risveglio della Forza

Costumi

  • Odile Dicks-Mireaux per Brooklyn
  • Sandy Powell per Carol
  • Sandy Powell Per Cinderella
  • Paco Delgado per The Danish Girl
  • Jenny Beavan per Mad Max: Furt Road

Acconciature e Trucco

  • Morna Ferguson, Lorraine Glynn per Brooklyn
  • Jerry Decarlo, Patricia Regan per Carol
  • Jan Sewell per The Danish Girl
  • Lesley Vanderwalt, Damian Martin per Mad Max: Fury Road
  • Sian Grigg, Duncan Jarman, Robert Pandini per The Revenant – Redivivo

Sonoro

  • Bridge of Spies – Il Ponte delle Spie, Drew Kunin, Richard Hymns, Andy Nelson, Gary Rydstrom
  • Mad Max: Fury Road, Scott Hecker, Chris Jenkins, Mark Mangini, Ben Osmo, Gregg Rudloff, David White
  • The Martian, Paul Massey, Mac Ruth, Oliver Tarney, Mark Taylor
  • The Revenant – Redivivo, Lon Bender, Chris Duesterdiek, Martin Hernandez, Frank A. Montaño, Jon Taylor, Randy Thom
  • Star Wars: Il Risveglio della Forza, David Acord, Andy Nelson, Christopher Scarabosio, Matthew Wood, Stuart Wilson

Effetti Speciali

  • Ant-Man, Jake Morrison, Greg Steele, Dan Sudick, Alex Wuttke
  • Ex Machina, Mark Ardington, Sara Bennett, Paul Norris, Andrew Whitehurst
  • Mad Max: Fury Road, Andrew Jackson, Dan Oliver, Tom Wood, Andy Williams
  • The Martian, Chris Lawrence, Tim Ledbury, Richard Stammers, Steven Warner
  • Star Wars: Il Risveglio della Forza, Chris Corbould, Roger Guyett, Paul Kavanagh, Neal Scanlan

EE Rising Star Award (Votato dal Pubblico)

  • Bel Powley
  • Brie Larson
  • Dakota Johnson
  • John Boyega
  • Taron Egerton

 

La felicità è reale solo quando...
Condividimi!

3 Commenti:

  1. Marco Grande Arbitro 15 febbraio 2016
  2. Cinepillole Guida Antiflop 16 febbraio 2016

Ti va di lasciare un commento?