Bip Mobile: Sim Dati e Ricarica Obbligatoria Ogni Tre Mesi

Be Smart, Say Goodbye RELOAD

Bip Mobile, l’operatore virtuale UMTS che mesi fa imponeva inaspettatamente ai propri clienti una ricarica obbligatoria ogni cinque mesi, aggiusta il tiro riscrivendo le proprie condizioni contrattuali (norme d’uso Bip Card) in maniera tale che da alleggerire la minaccia della disattivazione del numero, in palese contrasto con la Delibera AGCOM n. 26/08/CIR. D’altro canto, però (ed è un però bello grosso), non soddisfatta del malcontento generato nella sua clientela, la Bip abbassa addirittura a tre mesi dall’ultima ricarica la validità di una Sim Bip Dati.

Art. 5 (Norme d’Uso Bip Card Voce e Dati)

Il rapporto contrattuale cesserà di produrre gli effetti previsti nelle
presenti Norme d’Uso ove il Cliente non effettui una ricarica sulla
propria BIP Card da oltre 5 mesi per le SIM voce oppure da oltre 3 mesi
per le SIM dati.
A poco serve, pertanto, la reintroduzione, sotto mentite spoglie, dell’autoricarica chiamata Ricarica In Regalo (attivabile solo dai nuovi clienti dal 17 settembre), che offre 2 centesimi di ricarica per ogni sms ricevuto nei piani Zero, Super 5 e 1 Cent, se si è necessariamente obbligati a ricaricare comunque, indipendentemente dal proprio credito, ogni primo venerdì del mese.

Ehi, grazie di aver letto sin qui. Se questo post ti è piaciuto, puoi supportarmi facendolo girare sui social e sul webbe, perché sì la felicità è reale solo quando...

Condividimi!

E tu cosa mi dici?

Per commentare ti basta inserire i dati contrassegnati dall’asterisco e, se ti va, la url del tuo blog. Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato né usato per altri scopi, giurin giurello. Facendo click su “pubblica il commento” accetti il trattamento dei dati inseriti come descritto nella privacy policy. Ogni commento è prezioso per me. Grazie.