Delicatamente in Pausa

No, non il mare. Lo scoglio.
Questo povero blogghe ha proprio bisogno di prendersi una piccola pausa… da me. No, non si tratta di sole, mare e drink ghiacciati alla frutta, ma di libri. No, no, non i libri che piacciono a me, quelli in cui qualcuno muore, poi arriva la polizia, poi qualcun altro muore e quindi viene chiamato Lincoln Rhyme, ma di quelli grossi. No, no, ancora più grossi di quelli di Stephen King.

Ne approfitto quindi per chiedervi, un po’ subdolamente, di af-fan-narvi (che bat-tutaccia) alla neonata pagina Facebook e/o alla altrettanto giovine pagina Google+, che continueranno ad essere aggiornate circa eventuali news e ad avvisarvi sui prossimi ritorni di serie.

E dato che ci sono e che sembra stia partendo in guerra, colgo anche l’occasione per ringraziare accoratamente tutti quelli che passano di qui, sia che lo facciano volutamente, leggendo e commentando queste deliranti divagazioni, sia che capitino qui incidentalmente, magari cercando “Amanda Seyfried che corre coi tacchi” (true story).

Ci rivede qui tra un paio di settimane al massimo, di sicuro né freschi né riposati.

Ehi, grazie di aver letto sin qui. Se questo post ti è piaciuto, puoi supportarmi facendolo girare sui social e sul webbe, perché sì la felicità è reale solo quando...

Condividimi!

5 commenti

  1. Bara Volante 9 luglio 2015
  2. Mr Ink 9 luglio 2015
  3. Sam Gamgee 9 luglio 2015
  4. Patalice 14 luglio 2015
  5. Kris Kelvin 16 luglio 2015

E tu cosa mi dici?

Per commentare ti basta inserire i dati contrassegnati dall’asterisco e, se ti va, la url del tuo blog. Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato né usato per altri scopi, giurin giurello. Facendo click su “pubblica il commento” accetti il trattamento dei dati inseriti come descritto nella privacy policy. Ogni commento è prezioso per me. Grazie.