Disturbo Ossessivo-Compulsivo: I Film 2012

Secondo questo codice di leggi non scritte (poi puntualmente ricordate e scritte ogni anno), nel classificone vanno prese in considerazione solo le uscite italiane dell’anno appena trascorso. Questa assurda regola, che il più delle volte si rivela una penalizzazione (si veda la dolorosa assenza di [REC]³ Génesis che sarebbe stato lì, eh), quest’anno, con un film in realtà del 2008, si è arrogantemente impossessata del primo posto de “la meglio robbba 2012” e probabilmente non lo avrebbe ceduto, indipendentemente da quello che Fincher, Nolan e Scorsese avessero tirato fuori dal cilindro. Ahimé, però, lo stesso discorso vale per “la peggio robbba del 2012”, che vede trionfare un film itagliano di una bruttezza madornale del 2009, che ha appestato i festival indipendenti per tre anni prima di essere distribuito in sala, appunto, quest’anno. Un disturbo-ossessivo compulsivo scaduto, ‘nzomma. Anche scadente, dite? Cattivoni.

Cominciamo con le brutte le notizie. Oltre quel primo, italiano, imbattibile posto de “la peggio robbba del 2012“, di quei quattro titoli – per la prima volta – ben tre sono costituiti da banali ed inutili horroracci, visti già sapendo ab origine che non potevano certo essere capolavori. Segno, questo, che il 2012, sebbene non sia stato un’esplosione di arte cinematografica, non ha portato con sé insormontabili delusioni e che quindi – buon per voi – non si perde tempo con le rituali sottocategorie.




Nessuna sottocategoria, quest’anno, neanche per “la meglio robbba del 2012“, che però – per la prima volta – è di ben quindici posizioni e che mi appresto a presentare, pronta a ricevere intere insalate per quello spagnolo, quell’inglese e quell’italiano (come nelle barzellette) messi lì quasi a malincuore, in preda a tanti dubbi. Restano fuori per un pelo Brave, Killer Joe, Argo, Shame e Ruby Sparks e se ci penso di nuovo, mi metto a disfare e rifare tutto per la nonsoqualesima volta, per cui no. Preferisco l’insalata.











Buon 2013. That’s all folks. Anzi, no.

Immagino (e poco segretamente spero) che gli idioti fanatici dei botti di capodanno non bazzichino queste pagine, ma magari provando a scrivere cose come tette grosse, poppe giganti, farfallina belen e gabriel garko nudo sai mai… No, perché mi piacerebbe dire a quelli che ogni santo anno sparano i botti pensando sia una cosa figa, che ogni santo anno solo in Italia, dico in Italia, circa cinquemila, dico cinquemila, animali domestici muoiono, dico muoiono, per questa cosa che loro, inspiegabilmente, ritengono figa. Mi piacerebbe dire a a quelli che ogni anno sparano i botti che in questo modo impediscono a tanti altri esseri viventi, quadrupedi o bipedi che siano, di festeggiare. Mi piacerebbe poter dire loro che siamo lo schifo di specie più evoluta su questo pianeta e che ogni tanto dovremmo anche dimostrarlo.
Grazie. Ho davvero finito questa volta. Buon anno e speriamo bene, va.
La felicità è reale solo quando...
Condividimi!
Evernote

8 Commenti

  1. MrJamesFord 1 gennaio 2013
    • StepHania Loop 1 gennaio 2013
  2. Mr Ink 1 gennaio 2013
    • StepHania Loop 1 gennaio 2013
  3. Giampaolo 1 gennaio 2013
    • StepHania Loop 2 gennaio 2013
  4. Patalice 2 gennaio 2013
    • StepHania Loop 2 gennaio 2013

Lascia un Commento