Golden Globes Awards 2015 – The Winner Is…

Tornerò per voi.

Si è tenuta questa notte a Los Angeles l’attesissima cerimonia di premiazione dei Golden Globes, premi giunti alla settantaduesima edizione e destinati al grande e piccolo schermo che, per dirla tutta, ci hanno lasciato un po’ così. Qui l’elenco delle candidature, rese note l’11 Dicembre.

Nella sezione cinema hanno vinto l’ambito premio di miglior film (rispettivamente drammatico e commedia) Boyhood di Linklater e The Grand Budapest Hotel di Anderson, che hanno battuto Selma e Birdman, fino all’ultimo dati per favoriti. La miglior regia, come era prevedibile, è andata a Richard Linklater per il suo Boyhood, girato in ben dodici anni, mentre la miglior sceneggiatura è ormai nelle mani di Alejandro González Iñárritu per Birdman. Tra gli interpreti i riconoscimenti come miglior attore sono andati a J.K. Simmons e Michael Keaton, come miglior attrice ad Amy Adams (per Big Eyes) ed a (dolore!) Julianne Moore. Già. Non è rimasto niente per Gone Girl. Meno di niente per Interstellar.

Per quanto riguarda il piccolo schermo le cose non sono andate tanto meglio. La categoria miniserie, racchiudendo in sè il meglio visto quest’anno e potendo premiare solo un titolo, ha deciso di favorire Fargo a True Detective (dolore!). Kevin Spacey e Ruth Wilson risultano essere i migliori attori in un drama, mentre come migliori protagonisti in una miniserie sono stati incoronati Billy Bob Thornton e, a sorpresa, Maggie Gyllenhaal.

Dopo il salto trovate l’elenco dei vincitori in ordine di annuncio, commentato con le profonde riflessioni che si possono fare quando si tenta di seguire in diretta i premi e poi il sonno prende il sopravvento… 
Ah, sì, il red carpet sembrava la fiera del bianco.

Miglior Attore Non Protagonista in un Film: J.K. Simmons per Whiplash
In Italia non abbiamo ancora avuto modo di vedere Whiplash (al quale al momento Rotten Tomatoes dà un 95% da paura), ma abbiamo avuto modo di capire che Ethan Hawke per il suo ruolo in Boyhood di premi ne avrebbe meritati due o tre. Cominciamo male…
Le altre nomination: Robert Duvall, The Judge – Ethan Hawke, Boyhood – Edward Norton, Birdman – Mark Ruffalo, Foxcatcher.

Miglior Attrice Non Protagonista in una Serie, Miniserie o in un Film TV: Joanne Froggatt per Downton Abbey
La dolce Anna, oramai Signora Bates, del tutto inaspettatamente batte persino la Kathy Bates di AHS: Freak Show in una sfida Bates (finta) vs Bates (vera) senza esclusione di Norman.
Le altre nomination: Uzo Aduba, Orange Is the New Black – Kathy Bates, American Horror Story: Freak Show – Allison Janey, Mom – Michelle Monaghan, True Detective.

Miglior Miniserie o Film Tv: Fargo (FX)
A sorpresa, il remake in chiave seriale della pellicola dei fratelli Coen sbaraglia l’agguerrita concorrenza di True Detective e The Normal Heart e porta a casa uno dei premi più ambiti.
Le altre nomination: Olive KitteridgeThe MissingThe Normal HeartTrue Detective.

Miglior Attore in una Miniserie o Film TV: Billy Bob Thornton per Fargo
Quel cattivone di Lorne Malvo lascia definitivamente a bocca asciutta True Detective, ma Pizzolatto si consolerà sapendo di essere uno dei più premiati dai blog italiani (anche se non del tutto da questo).
Le altre nomination: Martin Freeman, Fargo – Woody Harrelson, True Detective – Matthew McConaughey, True Detective – Mark Ruffalo, The Normal Heart.

Miglior Attrice in una Serie Comedy: Gina Rodriguez per Jane the Virgin
E niente, sulle comedy non sono preparata… vengo volontaria la prossima volta.
Le altre nomination: Lena Dunham, Girls – Edie Falco, Nurse Jackie – Julia Louis-Dreyfus, Veep – Taylor Schilling, Orange Is the New Black.

Miglior Serie Comedy: Transparent (Amazon Prime)
Nonostante gli elogi letti in giro, non ho visto questa serie che sembrerebbe mettere d’accordo tutti. Mi spiace per Silicon Valley, l’unica comedy che abbia seguito (e con gusto) negli ultimi anni, ma la vittoria della novellina Amazon sulle colleghe è un dato significativo.
Le altre nomination: GirlsJane the VirginOrange Is the New BlackSilicon Valley.

Miglior Colonna Sonora in un Film: Johann Joannson per The Theory of Everything
Le altre nomination: Alexandre Desplat, The Imitation Game – Trent Reznor & Atticus Ross, Gone Girl (L’Amore Bugiardo) – Antonio Sanchez, Birdman – Hans Zimmer, Interstellar.

Miglior Canzone Originale in un Film: John Legend & Common, “Glory” (Selma)
Le altre nomination: Lana Del Rey, “Big Eyes” (Big Eyes) – “Mercy Is” (Noah) – “Opportunity” (Annie) – Lorde, “Yellow Flicker Beat” (The Hunger Games: Mockingjay-Part I).

Miglior Attore Non Protagonista in una Serie, Miniserie o in un Film TV: Matt Bomer per The Normal Heart
Non ho ancora visto The Normal Heart, ma mi fido delle opinioni lette in giro sulla prova di Bomer. E poi sarebbe stato assurdo continuare a premiare Fargo, per di più mediante il figlio di Tom Hanks.
Le altre nomination: Alan Cumming, The Good Wife – Colin Hanks, Fargo – Bill Murray, Olive Kitteridge – Jon Voight, Ray Donovan.

Miglior Attrice in un Film Commedia: Amy Adams per Big Eyes
Gli occhioni della Adams escludono dalla visuale la super favorita Moore e, senza aver visto gli altri film in lizza, non posso  dire se quegli occhioni se lo siano meritato o meno.
Le altre nomination:
Emily Blunt, Into the Woods – Helen Mirren, The Hundred-Foot Journey (Amore, Cucina e Curry) – Julianne Moore, Maps to the Stars – Quvenzhané Wallis, Annie.

Miglior Film d’Animazione: How To Train Your Dragon (Dragon Trainer 2)
Le altre nomination: Big Hero 6The Book of Life (Il Libro della Vita) – The BoxtrollsThe Lego Movie.

Miglior Attrice Non Protagonista in un Film: Patricia Arquette per Boyhood
E volevo proprio vedere se c’avevano il coraggio di darlo ad un’altra, questo premio. Indiscutibile, anche senza aver visto tre film su cinque (non ancora usciti da noi) nella categoria.
Le altre nomination: Jessica Chastain, A Most Violent Year – Keira Knightley, The Imitation Game – Emma Stone, Birdman – Meryl Streep, Into the Woods.

Miglior Sceneggiatura in un Film: Alejandro González Iñárritu per Birdman
Ahi ahi, qui restano a secco quattro colossi in favore dell’unico film della cinquina non ancora uscito in Italia. Vedremo(lo), anche se Iñárritu non gode delle mie simpatie.
Le altre nomination: The Grand Budapest HotelGone Girl (L’Amore Bugiardo) –
BoyhoodThe Imitation Game.

Miglior Attore in una Serie Comedy: Jeffrey Tambor per Transparent
Siamo già al secondo riconoscimento per la serie prodotta da Amazon, che a questo punto va assolutamente recuperata.
Le altre nomination: Louis C.K., Louie – Don Cheadle, House of Lies – Ricky Gervais, Derek – William H. Macy, Shameless.

Miglior Film Straniero: Leviathan (Russia)
Le altre nomination: Ida (Polonia) – Tangerine Mandarin (Estonia)
Force Majeure (Svezia) – Gett: The Trial of Viviane Amsalem (Israel).

Miglior Attrice in una Miniserie o Film TV: Maggie Gyllenhaal per The Honourable Woman
Niente Allison Tolman? Davvero? Beh, almeno uno dei fratelli Gyllenhaal ha portato a casa qualcosa stasera, anche se l’interpretazione di Maggie (che ho visto parzialmente) non mi sembrava così eccelsa.
Le altre nomination:
Jessica Lange, American Horror Story: Freak Show – Frances McDormand, Olive Kitteridge – Frances O’Connor, The Missing – Allison Tolman, Fargo.

Miglior Serie Drama: The Affair (Showtime)
Ammetto che la serie ancora mi manca.
Le altre nomination: Downton AbbeyHouse of CardsGame of Thrones (Il Trono di Spade) – The Good Wife.

Miglior Attore in una Serie Drama: Kevin Spacey per House of Cards
Underwood sale sul palco ed annuncia che questo è solo l’inizio della sua vendetta. Effettivamente avrebbe meritato il premio lo scorso anno, ma – si sa – lui è uno che pianifica e vince nel lungo termine.
Le altre nomination: Clive Owen, The Knick – Liev Schreiber, Ray Donovan
James Spader, The Blacklist – Dominic West, The Affair.

Premio Cecil B. DeMille: George Clooney

Miglior Regia in un Film: Richard Linklater per Boyhood
Ci sta la vittoria di Linklater per un film che ha richiesto dodici anni di riprese, però questo significa che a Ragazza Fujuta resta (troppo) poco su cui contare, giusto Rosamund Pike.
Le altre nomination: Wes Anderson, The Grand Budapest Hotel – Ava DuVernay, Selma – David Fincher, Gone Girl (L’Amore Bugiardo) – Alejandro Gonzales Inarritu, Birdman.

Miglior Attrice in una Serie Drama: Ruth Wilson per The Affair
La nostra Alice di Luther batte le marmoree Danes, Margulies e Wright e non possiamo che esserne contenti, anche a scatola chiusa.
Le altre nomination: Claire Danes, Homeland – Viola Davis, How to Get Away With Murder – Julianna Margulies, The Good Wife – Robin Wright, House of Cards.

Miglior Attore in un Film Commedia: Michael Keaton per Birdman
Vabbé, io darei sempre tutto a Jaquin Phoenix.
Le altre nomination: Ralph Fiennes, The Grand Budapest Hotel – Bill Murray, St. Vincent – Joaquin Phoenix, Inherent Vice (Vizio di Forma) – Christoph Waltz, Big Eyes.

Miglior Film Commedia: The Grand Budapest Hotel
Contrariamente alla vittoria a sorpresa annunciata da tutti, questa me la aspettavo allegramente. E ne sono contenta.
Le altre nomination: BirdmanInto the WoodsPrideSt. Vincent.

Miglior Attrice in un Film Drammatico: Julianne Moore per Still Alice
Nooo! Come? Perché? E la mia Rosamund? Lasciamo Gone Girl a mani vuote?
Le altre nomination: Jennifer Aniston, Cake – Felicity Jones, The Theory of Everything (La Teoria del Tutto) – Rosamund Pike, Gone Girl (L’Amore Bugiardo) – Reese Whitherspoon, Wild.

Miglior Attore in un Film Drammatico: Eddie Redmayne per The Theory of Everything
La Teoria del Tutto da noi esce giovedì, però, ‘nsomma, qua c’erano un Cumberbatch ed un Gyllenhaal maschio entrambi meritevoli…
Le altre nomination: Steve Carrell, Foxcatcher – Benedict Cumberbatch, The Imitation Game – Jake Gyllenhaal, Nightcrawler (Lo Sciacallo) – David Oyelowo – Selma.

Miglior Film Drammatico: Boyhood
E vabbé, Boyhood porta a casa il premio più ambito e ci sta, però…
Le altre nomination: FoxcatcherThe Imitation GameSelmaThe Theory of Everything (La Teoria del Tutto).
La felicità è reale solo quando...
Condividimi!
Evernote

5 Commenti

  1. Mr Ink 12 gennaio 2015
    • StepHania Loop 12 gennaio 2015
    • Giulietta94 12 gennaio 2015
  2. Salvatore Baingiu 12 gennaio 2015
  3. Kris Kelvin 12 gennaio 2015

Lascia un Commento