Hannibal – Terza Stagione: Tonight is the Night

Riprende questa sera su NBC, con la sua terza stagione, Hannibal, la serie televisiva con Hugh Dancy nei panni di Will Graham, l’agente dell’FBI che nei romanzi di Thomas Harris per primo subodorò la vera identità del Dottor Hannibal Lecter, Hannibal il cannibale, qui interpretato da un superbo Mads Mikkelsen (che ti fa passare la fame).

Sono tante le novità che verranno introdotte nei prossimi tredici episodi, ma una cosa è certa: con la sua trama la serie televisiva è arrivata ad un punto di svolta. Cosa avrà deciso Bryan Fuller, showrunner e sceneggiatore? Taglierà del tutto il cordone ombelicale con i romanzi di Thomas Harris o farà una brusca manovra per rientrarne nella scia?

Mentre aspettiamo di scoprirlo, possiamo comunque essere entusiasti di ritrovare, ancora una volta, il nome di Vincenzo Natali alla regia di almeno tre episodi di questa nuova stagione. Ad alternarsi a Natali dietro la macchina da presa, per la gioia dei nostri occhi, ci saranno anche Guillermo Navarro, amichetto e collaboratore di del Toro, e Neil Marshall (The Descent, Doomsday).

Indipendentemente da come si evolverà la trama, quindi, possiamo star certi che a livello tecnico ne vedremo delle belle.

In questa terza stagione di Hannibal, innanzitutto, farà capolino Zachary Quinto (Heroes, American Horror Story), nel ruolo di un paziente della Dottoressa du Maurier (Gillian Anderson).

Ma a farci venire l’acquolina alla bocca cannibale è la notizia che avremo finalmente a che fare con “La Fatina dei Denti”: Francis Dolarhyde, serial killer sadico e instancabile – introdotto da Harris in Red Dragon (1981) – che avrà il (bel) viso dell’inglese Richard Armitage, già noto al pubblico per aver interpretato Thorin Scudo di Quercia nella saga de Lo Hobbit.

Dallo stesso romanzo verrà introdotto nella serie anche il personaggio di Reba McClane (Rutina Wesley, True Blood), ragazza cieca che, suo malgrado, attirerà le attenzioni di Dolarhyde, come già raccontato nella pellicola di Brett Ratner del 2002.

Infine, dopo l’abbandono di Michael Pitt, il ruolo del sanguinario psicopatico Mason Verger è stato assegnato a Kurt Cobain Joe Anderson, già visto (fare il pazzo) in The River.

Secondo quanto trapelato, in questa terza stagione avremo buone probabilità di vedere l’Italia, in particolar modo Firenze, far da sfondo ad alcuni episodi, mentre nessuna possibilità ci si prospetta di vedere una nuova Clarice Starling, dato che, nonostante le lotte di potere innescate dalla produzione, i diritti del personaggio sono tutt’ora esclusiva della Metro Goldwin Mayer. Roar.

Negli States, quindi, la terza stagione andrà in onda il giovedì, a partire da questa sera, subito dopo Aquarius. Non si conoscono ancora – ahinoi – le date di programmazione italiana.

La felicità è reale solo quando...
Condividimi!
Evernote

3 Commenti

  1. Jean Jacques 5 giugno 2015
  2. Bara Volante 5 giugno 2015
  3. Mr Ink 6 giugno 2015

Lascia un Commento