In Medias Res – Le Serie 2013 Pt.2

Una nuova inutile, caotica e non richiesta preview su alcune serie attualmente in onda nel resto del mondo. In questo caso si parla di Game of Thrones, The Fall e The Killing. La prossima volta… chissà.

The Killing (AMC)

USA – Ultimo episodio andato in onda: 3×02, That You Fear the Most, 02/06/2013
ITALIA – programmazione: e chi lo sa?

Ci ritroviamo a circa un anno di distanza dalla
chiusura del caso Rosie Larsen (la cui interprete attualmente fa la soccoletta in The Carrie Diaries, pensa te la vita…) e non abbiamo più a che fare con gli occhi spalancati della di lei inquietantissima madre (Michelle
Forbes), né con quelle sanguisughe politicanti di Jamie, Gwen e Richmond. Sarah Linden (Mireille Enos) non è più una detective, lavora al molo al minimo salariale e s’è fatta il toy-boy. Stephen Yo! Holder (Joel Kinnaman) ha l’esame da sergente tra un mese, si veste bene, ma conserva quelle strane e incoerenti abitudini alimentari del passato. Hanno smesso di fumare, Linden Holder. Sì sì.
Un’adolescente, una figlia di nessuno, una ragazza ai margini, una prostituta viene ritrovata stuprata e sgozzata, quasi decapitata, in un vecchio magazzino. Un dito le è stato dislocato post mortem, probabilmente per consentire al suo assassino di prelevarle l’anello come trofeo. Holder, indeciso se cedere il caso o meno ad un chiattoncello mal vestito, nota un collegamento con un precedente caso di Linden, il caso che già conosciamo, quello la cui risoluzione la aveva assillata e consumata e distrutta: il caso del bambino. Il caso dei disegni. Ma Linden non vuole saperne. Non più. Certo.
Il caso di Linden ha già avuto il suo processo ed ha trovato il suo colpevole in Tom Seward, marito della donna barbaramente uccisa e padre del bambino autore disegni. Strano tipo, Seward. E’ stato condannato a morte. Sta per essere giustiziato. Impiccagione, come da lui stesso richiesto. Seward è interpretato da Peter Sarsgaard (Jarhead, An Education), che è uno che ho sempre ritenuto fottutamente bravo.
Torna la pioggia, tornano gli orribili maglioni di Linden e la scurrile dialettica di Holder, torna quella regia fredda e pulita, che accompagnandosi ad una sceneggiatura credibile e possente, va ad in inquadrare, questa volta, sorrisi tristi di ragazzine costrette a vendersi per trovare un posto in cui passare la notte.
Insomma, è tornato The Killing. E promette grandi cose.
>

The Fall (BBC Two)

UK – Ultimo episodio andato in onda: 1×04, My Adventurous Song , 03/06/2013
ITALIA – programmazione: e chi lo sa? RELOAD

Nord Irlanda. La Detective Sovraintendente Capo (o qualcosa del genere) Stella Gibson (Gillian Anderson, e vabbé, X-Files) viene interpellata in aiuto alle indagini dalle autorità locali circa l’efferato omicidio di una sfortunata giovane imparentata con un pezzo grosso. L’assassino è Paul Spector (Jamie Dornan, Once Upon a Time), ci viene detto subito. Paul è l’uomo comune, ha una moglie, due figli, un lavoro rispettabile. Paul potrebbe essere il cameriere che ti porta il caffè al bar, il meccanico che ti ripara il finestrino rotto o il Bartolino Corri Corri che ti consegna la sim su cui hai fatto portabilità per avere la Tutto a Secondi Special Edition, per capirci. Paul si prepara per la sua prossima vittima. Sono due cacciatori, Stella e Paul, due predatori che sanno cosa vogliono e sanno come ottenerlo, solo che la prima punta ad una notte di fuoco col poliziotto belloccio, il secondo mira a portar via la vita ad una giovane giurista.
La fotografia gelida, la regia minimalista e le scelte musicali silenziosamente opprimenti che accompagnano questa serie hanno contribuito a farle fare il botto oltremanica, dove risulta già la serie più seguita degli ultimi otto anni. Nell’attesa della messa in onda dell’episodio conclusivo, il quinto, The Vast Abyss, e nell’attesa di decidere, in base a questo, se si tratta della serie dell’anno o di uno dei tanti polizieschi del piccolo schermo, la BBC Two ha già reso ufficialmente noto che The Fall avrà una seconda stagione.
Ah, c’è anche Michael McElhatton, alias Lord Bolton, il che ci ricollega subito a…

Game of Thrones (HBO)

USA – Ultimo episodio andato in onda: 3×09, The Rains of Castamere, 02/06/2013
ITALIA – Ultimo episodio andato in onda: 3×08, Second Sons, 31/05/2013 (Sky Cinema 1)

Siamo ad un passo dal season finale, anche se, per chi, come me, non ha avuto la costanza e la dedizione di leggere la saga di George R. R. Martin, in un certo senso la fine c’è già stata nell’ultimo episodio andato in onda sulla HBO. Già, perché nella puntata 3×09 succede una cosa a cui nessuno era preparato, forse neanche chi i libri li ha letti, forse neanche gli attori, forse neanche gli sceneggiatori. Ma succede una cosa che persino George R. R. Martin quando l’ha vista, se l’ha vista, ha detto “oppellamiseria“. Insomma, nella 3×09 succede una cosa. Questa cosa in Italia si vedrà il 14 giugno, quando Sky Cinema 1 manderà in onda l’episodio, seguito, subito dopo, dal season finale.
E così questa terza stagione, apparentemente iniziata un po’ in sordina, si rivela come sempre un fuoco d’artificio, un’esplosione di maestria sceneggiatoriale, di capacità stilistica dell’uso dello spazio e del tempo, di ingegno registico e anche un po’ di tette e culi.  
C’è ben poco da aggiungere, siamo alla fine: l’episodio 3×10, Mhysa, andrà in onda, su HBO, tra una manciata d’ore, il 9 giugno. Valar Morghulis.

La felicità è reale solo quando...
Condividimi!
Evernote

Lascia un Commento