Platealmente Perfido – In Sala dal 4 Giugno

Sono ben undici i film in uscita oggi nelle sale italiane: dal serbo Cinema Komunisto e dal brasiliano È Arrivata Mia Figlia, alle coproduzioni di Einstein in Messico e Sei Vie per Santiago fino agli italianissimi Il Colore Verde della VitaFuori Gioco e Fuori dal Coro, le possibilità di scelta non mancano; le pellicole interessanti sì. Ma visto che il tempo è poco, che si è fatta già una certa e che la papera non galleggia, iniziamo a parlare di Accidental Love, Le Regole del Caos, La Risposta è Nelle Stelle e di… Una Storia Sbagliata (eh?).

***

Accidental Love

Commediola nella quale Alice (Jessica Biel) fa la cameriera fino a che non le si pianta un chiodo fisso in testa (letteralmente) e, dato che non ha un’assicurazione sanitaria e non possono rimuoverle il corpo estraneo, diventa scema. Alice incontra così uno più scemo di lei, Howard (Jake Gyllenhaal), scemo di natura, che ovviamente è un parlamentare e si offre di perorare la sua causa. Nonostante sia diretto da David O. Russell (The Fighter, Il Lato Positivo, American Hustle), non saremmo qui a parlarne se Accidental Love non avesse un Tomatometer da capogiro: 6%. A supportare questa tesi interviene anche Metacritic, che, pieno di magnanimità, gli appioppa un 20/100. Meglio starne accidentalmente alla larga, mi sa.

***

A Little Chaos – Le Regole del Caos

Un cast d’eccezione per il film “premio meh” della settimana: Kate Winslet, Jennifer Ehle, Alan Rickman e Stanley Tucci. Diretto dallo stesso Rickman, alla sua seconda prova dietro la macchina da presa, A Little Chaos racconta di una ambiziosa paesaggista (la Winslet) che, nel 1682, si ritrova a ricoprire un prestigioso incarico alla corte di Luigi XIV (ancora Rickman, peggio di Mel Brooks). In questo idilliaco contesto, ella si invaghirà di André La Notre, il rinomato artista che l’ha consigliata per l’incarico. La pellicola ha avuto un’accoglienza piuttosto tiepida in patria e tutt’ora sfoggia un Metascore di 50 e un Tomatometer al 59%. Meh.

***

The Longest Ride – La Risposta è Nelle Stelle

The Longest Ride è stato preso di mira negli States perché sembrerebbe che la risposta più che nelle stelle sia nel cognome: in questa pellicola infatti recitano Scott Eastwood, figlio di Clint, ed Oona Chaplin, nipote di Charlie (e forse figlia di Open Office), già nota – colf colf – ai seguaci di Game of Thrones. Il vero problema, per me, non sono i suoi interpreti, quanto le sue origini: la pellicola è infatti tratta dall’omonimo romanzo di Nicholas Sparks e nonostante Tomatometer (al 29%) e Metascore (a 30) non lo massacrino, direi che passo, grazie.

***

Una Storia Sbagliata

Ommamma, Loop! Un film italiano in questa rubrica? Col semaforino giallo, pure! Ma lo sai che “Una Storia Sbagliata” è una canzone di De André? De André! Sì sì, lo so. So anche che la protagonista di questa pellicola, diretta da Gianluca Maria Tavarelli (regista per lo più televisivo), è Isabella Ragonese (La Raaagonese? StepHà, da quando hai cambiato nome non sei più tu!), che infatti già nel trailer si esibisce in una discreta collezione di faccette da fare impallidire Keira. Però. Però la protagonista di questa storia, una infermiera pedriatica in crisi con il marito (Francesco Scianna), parte per l’Iraq con una missione umanitaria finalizzata a curare i bambini affetti dal labbro leporino. Dall’altra parte del mondo scoprirà se stessa e bla bla bla. Non so, io una possibilità gliela darei. Forse. O forse cambio nome di nuovo, non so.
La felicità è reale solo quando...
Condividimi!

3 Commenti:

  1. Kris Kelvin 5 giugno 2015
  2. Bara Volante 5 giugno 2015
  3. Salvatore Baingiu 5 giugno 2015

Ti va di lasciare un commento?