Jeffery Deaver Manda in Pensione Lincoln Rhyme

Gli ammiratori dello scrittore di Chicago hanno trovato un’amara conferma dei loro tristi presagi nelle recenti dichiarazioni dell’autore, cui si aggiunge, per noi italiani, l’intervista rilasciata qualche giorno fa a La Stampa: Jeffery Deaver non scriverà più romanzi incentrati sulle indagini scientifiche di Lincoln Rhyme.

Protagonista di ben dieci romanzi (tra i quali La Luna Fredda del 2006, La Finestra Rotta del 2008 e Il Filo Che Brucia del 2010), Lincoln Rhyme è un criminologo di fama internazionale, costretto ad un’esistenza da recluso a seguito di un incidente su di una scena del crimine che lo ha reso tetraplegico. Con il volto di Denzel Washington sul grande schermo, Rhyme rinuncia ai suoi propositi di suicidio quando, ne Il Collezionista di Ossa, il tenente del NYPD Lon Sellito (personaggio frequente nella saga) gli chiede aiuto per risolvere il caso. Nello stesso romanzo, primo della saga, Rhyme conosce la giovane (e adorabile) Amelia Sachs, che diventerà i suoi arti nei memorabili romanzi a seguire.
Dopo l’uscita del libro con relativo album musicale (?), XO (per noi Sarò la Tua Ombra, Rizzoli) e quella prevista per giugno sul mercato mmerigano di The Kill Room (probabilmente l’ultimo con Rhyme, Sachs, Selitto e compagnia bella, che da noi diventerà probabilmente La Stanza della Morte), Deaver ultimerà il nuovo romanzo su James Bond (?), Sixties per poi concentrarsi nuovamente sul ciclo di Kathryn Dance, l’antipatica esperta di cinesica dalle unghie laccate conosciuta ne La Bambola Che Dorme.
Va detto che i suoi ultimi (mediocri) lavori da noi pubblicati, L’Addestratore e La Consulente, hanno lasciato intravedere un autore appannato, stanco e scontato, che ha perso quel guizzo – diciamo – alla Profondo Blu. Jeff ha inoltre dichiarato di aver preso la decisione di pensionare Rhyme sulla base delle opinioni e dei consigli dei suoi fan sui social network: come spiegargli che i lettori non vogliono essere assecondati, vogliono essere stupiti?
La felicità è reale solo quando...
Condividimi!
Evernote

11 Commenti

  1. Nico Donvito 18 gennaio 2013
  2. SILVIA 31 gennaio 2013
  3. phate 19 giugno 2013
    • StepHania Loop 19 giugno 2013
  4. lollotagliani 31 agosto 2013
    • StepHania Loop 3 settembre 2013
  5. Giuseppe Salerno 25 maggio 2014
    • StepHania Loop 26 maggio 2014
  6. Solsido 29 giugno 2014
  7. Anonimo 15 giugno 2015
  8. Anonimo 9 novembre 2015

Lascia un Commento