Liebster Award 2017

Ho vinto un premio. No, non ho vinto del vile denaro o il maxi-televisore di Trainspotting, ho vinto il Liebster Award 2017 grazie a Kris Kelvin di Solaris, che ancora una volta ha deciso di dar fiducia a queste pagine.

Il Liebster Award è un premio virtuale nato nel 2011 e che interessa esclusivamente il mondo dei blog: passa di blogger in blogger come riconoscimento per il lavoro svolto. No, te l’ho detto, non ci sono soldi in ballo: il Liebster commercia qualcosa di ancor più prezioso: la stima. In un mondo – quello della blogosfera – a volte visto come covo di invidie e arrivismi, il Liebster si pone come uno scambio di visibilità e domande in un clima di supporto reciproco.

È una bella occasione ed una grande opportunità alla quale non potevo rinunciare. E anche tu, se sei tra i miei nominati (e ci sei…), non puoi esimerti dal rilanciare, perché se interrompi la catena ti aspettano sette anni di film brutti.

Liebster Award 2017

Le regole del Liebster Award 2017

Ecco qui le semplici regole da seguire se sei stato nominato:

  1. Ringraziare e rispondere alle undici domande di chi ti ha premiato;
  2. Premiare altri undici blogger “meritevoli” (che non raggiungano i 200 followers);
  3. Comunicare la vincita sulle bacheche dei blog premiati;
  4. Proporre ai premiati altre undici domande.

Cominciamo quindi con…


Le mie risposte alle domande di SOLARIS

  1. Netflix e lo streaming LEGALE fanno bene o male al cinema?
    Mai domanda fu più attuale. La polemica è scoppiata a Cannes, dove sono stati presentati due film prodotti da Netflix che in sala non arriveranno mai. Per questo per il prossimo anno è stato deciso che non saranno accettate pellicole non destinate alla sala cinematografica. Nel merito della questione (anche se a malincuore) non posso non essere d’accordo con la decisione.
    Ad un livello più generale, però, ritengo che la sala e lo streaming siano in realtà due veicoli diversi. Va detto che lo streaming legale di Netflix o di Amazon Video punta a standard elevati e propone spesso novità in contemporanea in diversi paesi, annientando i tempi di attesa cui spesso siamo soggetti noi italiani. Oltretutto Netflix ed Amazon offrono prezzi davvero accessibili (un mese di Netflix costa poco più di un singolo biglietto in sala) che potrebbero riavvicinare ai film chi non ha modo o tempo per andare al cinema.
  2. Mentre state vedendo un film al cinema fate silenzio assoluto oppure fate commenti con il vicino di poltrona?
    Devo ammetterlo: ogni tanto qualche parola qui e lì mi scappa. Poi sono il tipo di spettatrice che di fronte ad una bella inquadratura alza i palmi delle mani verso l’alto ed invoca gli Dèi.
  3. (conseguenza della domanda precedente): Andate mai al cinema da soli/e?
    Sì, mi è capitato di farlo, ma non recentemente. Di solito l’altra metà della mia mela accetta di buon grado l’idea di accompagnarmi, salvo poi lamentarsi per mesi della visione, come accaduto per The Neon Demon.
  4. Doppiaggio o lingua originale?
    Se posso scegliere opto per la lingua originale. Se non posso scegliere… pazienza, il doppiaggio non ha mai ucciso nessuno. Credo.
  5. Vi capita mai di giudicare gli altri in base ai loro gusti cinefili?
    Beh sì, ma in una connotazione non negativa di “giudicare”. Il tipo di film che prediligi indica un po’ anche chi sei, cosa ti attrae e magari cosa ti è successo. A meno che non ti piacciano solo i film con Checco Zalone, in quel caso ti giudico davvero. 😀
  6. Avete mai litigato con qualcuno per opinioni diverse su un film?
    The Neon Demon a parte, dici? Ma no, non litigo per i film, né per la musica o i romanzi. Perché dovrei convincere qualcuno della grandezza di ciò che amo o offendermi se non apprezza qualcosa che adoro? Ti sembro mica una fan di Vasco Rossi? 😀
  7. Nelle vostre recensioni state attenti agli spoiler oppure… non ve ne frega nulla?
    Cerco di stare molto molto attenta, anche perché mi incavolo di brutto quando ad inciampare nello spoiler sono io. A proposito… grazie Entertainment Weekly, saluti a casa.
  8. Prima di vedere un film leggete mai critiche o recensioni?
    Intere recensioni no, ma vado a dare una sbirciatina ai punteggi di Metacritic e Rotten Tomatoes, soprattutto nel caso di film molto attesi. La delusione è meno cocente se non è del tutto inaspettata.
  9. Vi piacciono le arene estive?
    Sì, molto, anche se dalle mie parti scarseggiano.
  10. Avete mai frequentato qualche festival del cinema (Cannes, Venezia, Berlino, Locarno…)?
    Vale il Salento Film Festival? No? Allora niente. 🙂
  11. Un regista/attore che proprio non sopportavate e vi ha fatto ricredere?
    La domanda casca a fagiolo: Elisabeth Moss. L’avevo sempre guardata con sospetto, anche per via dei suoi personaggi in Mad ManTop of the Lake. Ma in The Handmaid’s Tale i suoi infiniti e strazianti primi piani mi hanno conquistata. Non riuscirei ad immaginare un volto diverso per quel personaggio.

Gli undici blog premiati da me

Attenzione, questa non è un’esercitazione. Ripeto, questa non è un’esercitazione: se ami Nolan continua a leggere a tuo rischio e pericolo. Non è previsto un piano di estrazione. Da qui in poi sei solo/a, figliolo/a.

Ed ecco qui gli undici blog che ho deciso di nominare (indipendentemente dai 200 followers che non saprei nemmeno come calcolare) per stima, interessi comuni, affetto e tante altre cose pucci pucci.

A loro spetta il gravoso compito di tramandare il Liebster Award e quello ancor più oneroso di rispondere alle mie undici domande, ma ci arriviamo tra poco…

Ehi, ma sono solo dieci?

Sì. Perché l’undicesimo/a sei tu.

Lo so, magari sei finito qui per caso e ti stai maledicendo, perché sai che se non rispondi ti aspettano i sette anni di film brutti di cui sopra… Magari non hai un blog, ma non hai nemmeno scuse: devi partecipare, anche solo commentando questo post. Se non hai un blog ti concedo di saltare le domande dalla 2 alle 5.

Quindi, se vuoi vedere Dunkirk, datti una mossa.

Ecco cosa ti aspetta, o povero te:


Le mie domande ai blog nominati

  1. Ciao. Come stai?
  2. Come cavolo ti è saltato in mente di aprire un blog?
  3. Cosa pensi dell’annosa questione “il blog è morto”, ucciso dai social network e da #laggente che non legge?
  4. Quale tra i tuoi post ti ha dato più soddisfazioni e perché?
  5. Immagina di poter avere a disposizione, aggratisse per poche ore, un intero team di programmatori, grafici, esperti SEO e social media manager. Puoi chiedere però solo un “aggiustamento” per il tuo blog ad uno di loro. Cosa chiedi?
  6. Avrai seguito la diatriba Netflix vs. Sense8: dopo il mancato rinnovo di Sense8, Netflix, quasi obbligata dallo scontento (e dalle minacce) dei fan, ha patteggiato per uno speciale conclusivo di due ore. Ma qual è la serie TV la cui cancellazione ti ha fatto più soffrire? (No, non puoi più dire Sense8).
  7. Ti vengono dati un mucchio di soldi ed il completo potere decisionale sulla produzione di un film, con un unico vincolo: deve trattarsi di un remake. Quale film scegli di riproporre?
  8. Sei a casa, stai cenando ed in TV inizia il solito film, quello che hai visto decine di volte e di cui conosci a memoria i dialoghi; ma niente, proprio non ce la fai a staccarti da lì e lo rivedi sino alla fine per l’ennesima volta. Che film è?
  9. Qual è il film o la serie che durante l’infanzia o l’adolescenza adoravi e che adesso ripudi?
  10. E – al contrario – qual è il film o la serie TV che alla prima visione non ti ha comunicato nulla, ma, magari a distanza di anni, è entrato/a di diritto nella rosa dei tuoi preferiti?
  11. Qual è la scena (di un film, una serie o una rappresentazione teatrale) che – oh – ogni volta ti fa piagne a fontanelle?

E questo è quanto. Ora mi aspetta un’intensa attività di spam, ma tu ricorda che tengo in ostaggio Dunkirk e lo rilascerò solo alle mie condizioni. A te la scelta.

La felicità è reale solo quando...
Condividimi!

23 Commenti:

  1. Cassidy 4 luglio 2017
    • StepHania Loop 5 luglio 2017
  2. Beatrix Kiddo 4 luglio 2017
    • StepHania Loop 5 luglio 2017
  3. Pietro Sabatelli 4 luglio 2017
    • StepHania Loop 5 luglio 2017
  4. Giampaolo 4 luglio 2017
    • StepHania Loop 5 luglio 2017
  5. Lisa Costa 4 luglio 2017
    • StepHania Loop 5 luglio 2017
    • Cumbrugliume 8 luglio 2017
  6. Sophie 4 luglio 2017
    • StepHania Loop 5 luglio 2017
  7. Frank R. 5 luglio 2017
    • StepHania Loop 5 luglio 2017
  8. Kris Kelvin 5 luglio 2017
    • StepHania Loop 7 luglio 2017
    • Kris Kelvin 7 luglio 2017
    • StepHania Loop 9 luglio 2017
  9. Cumbrugliume 8 luglio 2017

E tu cosa ne pensi?