Nove Anni Di. Pi.

Era il 5 di Aprile e Tirava Una Brezza che Dava un Colore alla Quiete…

Oggi è il 5 aprile, ovvero il novantaseiesimo giorno di questo bisestile 2016. Una data pesante, questo caspita di 5 aprile. È proprio in questa data che, nel 1895, Oscar Wilde venne condannato al carcere per omosessualità. È in questa data che ebbe inizio, nel 1992, l’assedio di Sarajevo. Era il 5 aprile del 1994 quando Kurt Cobain rimase ucciso da un colpo di fucile. Però il 5 aprile del 1817 venne presentata la prima bicicletta. E poi oggi, il 5 aprile, è la festa nazionale dei fiori in Corea del Sud ed avrebbero festeggiato il compleanno di Bette Davis e Gregory Peck. Per cosa ricorderemo questo 5 aprile 2016? Per il primo red carpet assieme di Kit Harington e Rose Leslie agli Olivier Awards? O per il fatto che questo blog, sempre più impolverato e fatiscente, compie nove anni? Come? Per Gionsnò dite? Sì, probabile.

Qui prima era tutto HTML.

 

Oggi, proprio oggi, però nove anni fa, nasceva questo piccolo spazio, all’epoca colorato di rosso e su tutt’altra piattaforma. Nasceva così, in un momento di noia, senza uno straccio di calendario editoriale, senza una direzione precisa, senza nessuna pretesa. Ma no, questo post non vuole essere autocelebrativo, piuttosto vuole ancora una volta ringraziare chi supporta queste pagine mediante commenti e confronti e anche chi, in silenzio, ogni tanto fa una capatina in questi lidi anche solo per capire che aria tira. E a dirla tutta, un sentito grazie anche a chi si è ritrovato qui dopo aver cercato su Google “che cagata the walking dead. Dammi il cinque, bro’.

 

Concedetemi però un repentino passaggio alla prima persona, d’altra parte oggi è anche il mio compleanno. Mio mio, intendo, non solo del blogghe. Permettetemi di accennare alle tante cose cambiate da quando ho aperto questo spazio e lasciatemi dire che in realtà buona parte di queste cose è cambiata nell’ultimo anno. Fatemi chiedere scusa per le prolungate assenze dell’ultimo periodo, per le mancate risposte ai vostri commenti, per questo silenzio irresponsabile e immotivato che ho proiettato dalla mia vita su questo spazio. Per chi fosse in ansia (mamma, lo so che mi leggi), ci tengo a ribadire che non c’è nulla che non vada, anzi. È solo che c’ho questa “specie di ovo sodo dentro, che non va né in su né in giù“. Magari adesso passa. O forse non passa più. In un caso o nell’altro prometto di tornare presto, perché mi manca troppo questo posticino, mi mancate troppo voi. Come dite? Io non vi manco? Ve lo meritate proprio, allora, Gionsnò.

 

N.B.: volevasi segnalare che in un unico post sono riuscita ad infilare le citazioni ad un film di Paolo Virzì (ouch!) e ad una canzone di Daniele Silvestri. Direi che in quanto a quote azzurre per quest’anno sono a posto.

 

 

La felicità è reale solo quando...
Condividimi!
Evernote

13 Commenti

  1. Bara Volante 6 aprile 2016
  2. Pietro Sabatelli 6 aprile 2016
  3. poison 6 aprile 2016
    • StepHania Loop 1 maggio 2016
  4. Caden Cotard 14 aprile 2016
  5. Bara Volante 29 maggio 2016
  6. Kris Kelvin 29 maggio 2016
  7. Sam Gamgee 1 giugno 2016
    • StepHania Loop 6 giugno 2016

Lascia un Commento