Platealmente Perfido – In Sala dal 4 Dicembre

Rieccheci con le uscite in sala del giovedì, che questa settimana non si preannunciano particolarmente succulente. Aldilà della vagonata di cose italiane e brutte che invaderà le sale fino all’epifania, togliendo spazio al nostro Fincher (a proposito, esce il 18, eh, insieme a Lo Hobbit), ci sono davvero poche proposte degne di nota.

Pochissime.

Una.

Forse.

* * *

Dumb and Dumber ToScemo & + Scemo 2

Ta dan! Il seguito di Scemo & + Scemo. Che bello. Ci sono i mocci, le puzzette, Andrea di The Walking Dead (Laurie Holden), ma soprattutto Jim Carrey e Jeff Daniel, che da vent’anni cercano di rifarsi un nome dopo il primo capitolo e poi ci ricascano pur di farsi la cucina nuova. Dai, Jeff, davvero?

* * *

Magic in The Moonlight

Ta dan! Il nuovo film di Woody Allen. Vabbé, nuovo. Questa volta siamo nel 1928 e Stanley (Colin Firth) ha il compito di smascherare Sophie, una giovane e attraente medium (Emma Stone), sospettata di essere una ciarlatana. Inizialmente Sophie sembrerebbe avere davvero delle doti sovrannaturali, ma quando si rivela una truffatrice, il cuoricino del povero Stanley è troppo pieno di ammore per denunciarla. Nel cast ci sono anche Marcia Gay Harden (Mystic River, The Newsroom) e Catherine McCormack (28 Weeks Later). Metascore a 54 e Tomatometer al 51%, ahi ahi.

* * *

The Perfect HusbandIl Marito Perfetto

The Perfect Husband è una produzione italiana, per la regia di Lucas Pavetto, incentrata sul fatto che tu non lo conosci tuo marito. Viola (Gabriella Wright, The Tudors, True Blood) e Nicola (Bret Roberts, S. Darko) decidono di passare un week end sul set di Evil Dead (La Casa, e no, non è che vanno davvero a passare il fine settimana sul set) per cercare di rimettere insieme i cocci del loro rapporto, distrutto da un’interruzione di gravidanza. Poi, però, tutto va storto perché gli uomini sono cattivi e le donne vanno a sbattere contro gli alberi (trailer, 0:44).

* * *

The Rover

David Michod, regista di Animal Kingdom e sceneggiatore di Hesher, racconta un soggetto di Joel Edgerton (il tizio muscoloso di Warrior che non è Tom Hardy): un mondo devastato dalle guerre nel quale Eric (Guy Pearce, Memento, Mildred Pierce) è alla ricerca della sua auto, l’ultima cosa che possedeva, adesso nelle mani di una banda di criminali capitanati da Scott McNairy (Monsters, Halt and Catch Fire). Per una serie di vicissitudini, Eric si trova costretto a viaggiare con Rey (Robert Pattison, quellollà), un giovanotto problematico abbandonato dalla stessa gang. Ambientazione e trailer promettono bene, ma il Metacriticometro è fermo a 64 punti ed il Pomodorometro al 66%. Mmm.

* * *

WerLa Metamorfosi del Male

Dai produttori di Paranormal Activity e Insidious, arriva quest’horroretto per la regia di William Brent Bell e la sceneggiatura di Matthew Peterman (binomio dietro capolavori come The Devil InsideL’Altra Faccia del Diavolo), che racconta la storia di un malato di porfiria accusato di aver massacrato un padre e un bambino. Una brillante avvocatessa, A.J. Cook (Tru Calling, Criminal Minds) ne accetta la difesa, basando le sue tesi sull’impossibilità fisica dell’uomo di compiere delitti. Poi però l’uomo si rivela essere più forte del tizio muscoloso di Warrior che non è Tom Hardy: si rivela essere un luuupo mannaaaro. Sì, lo so, probabilmente la porfiria avrebbe più senso accostata alla figura del vampiro, ma negli States il film non è neanche passato in sala, quindi probabilmente nessuno se ne è accorto.
La felicità è reale solo quando...
Condividimi!

Un Commento:

  1. Babol 5 dicembre 2014

E tu cosa ne pensi?