Platealmente Perfido – In Sala dal 5 Febbraio

Togliamoci il dente: due le commedie italiane in uscita oggi: Leoni, di Pietro Parolin con Neri Marcorè (che potrebbe fare meno schifo di ciò che sembra) e Non c’è 2 Senza Te di Massimo Cappelli con tanti Troiano e Belén Rodriguez (che farà molto più schifo di quel che sembra). La Francia risponde con la commedia Qu’est-ce qu’on a fait au Bon Dieu? (Non Sposate le Mie Figlie!), e con Mune, Le Gardien de la Lune (Il Guardiano della Luna), pellicola d’animazione dei creatori di Kung Fu Panda. E l’America? Beh, l’America segue il salto.

***


Birdman or (The Unexpected Virtue of Ignorance) / (L’Imprevedibile Virtù dell’Ignoranza)

Vincitore di due Golden Globes e candidato a dieci BAFTA ed nove Academy Awards, Birdman è il film con Michael Keaton, Edward Norton, Emma Stone e Naomi Watts, co-scritto, co-prodotto e diretto da Alejandro González Iñárritu, al quale – a dirla tutta – da queste parti non si vuole particolarmente bene. La trama oramai è nota: un attore (Keaton), famoso per aver interpretato al cinema un super-eroe, si ritrova a lottare contro tutti e tutto, ma soprattutto contro il suo ego, per poter portare in scena un suo spettacolo a Broadway. Un “big meh” da parte mia per Iñárritu, ma che, a causa di un Metacriticometro a 88 punti, un Tomatometer al 92% e soprattutto a causa delle preziose parole lette da Salvatore di EsploraTore al RallentaTore non può non diventare un semaforo verde con tanto di “must see”. Byt the way, Iñárritu ed il suo accento circonflesso sono già al lavoro su The Revenant, che non è un thriller con la gente morta che ritorna come niente fosse, ma un western con Di Caprio e Hardy.

***


The Iceman

The Iceman è in realtà un film del 2013 con un Metascore a 60 ed un Pomodorometro al 66% sulla vera storia (un biopic! Chebbello!) di Richard Kuklinski, serial killer e sicario della mafia italo-americana, soprannominato “the iceman” per la sua passione per i congelatori ripieni. Per la regia di Ariel Vromen, The Iceman può vantare un cast con Michael Shannon, Winona Ryder, James Franco, Chris Evans e, dato che si tratta di un film sulla mafia, ovviamente Ray Liotta.

***


Jupiter Ascending / JupiterIl Destino dell’Universo

La più probabile fetecchia americana della settimana vede la firma dei fratelli Wachowski (che in realtà adesso sono un fratello Andy e una sorella Lana Banana), che speravamo si fossero ritirati a godersi la pensione nella villa sul lago dopo Cloud Atlas (2013) e invece no: invece hanno deciso di buttarsi sul 3D pure loro, in un futuro distopico pure loro, sui guerrieri interplanetari pure loro. Dato che soggetto, sceneggiatura, regia e produzione sono loro, possono fare quello che vogliono. Quindi ci sono Mila Kunis, Channing Tatum (ah!), Sean Bean, Eddie Redmayne e Maria Doyle Kennedy. Metascore a 53, Pomodorometro al (ahi ahi) 36%.
La felicità è reale solo quando...
Condividimi!

Un Commento:

  1. Mr Ink 5 febbraio 2015

Ti va di lasciare un commento?