Platealmente Perfido – In Sala dall’1 Maggio

Fresca della visione di quella delizia di Grand Budapest Hotel, inauguro anch’io questa nuova cosa qua, di accennare ai film in uscita al cinema nella settimana: film che potrebbe valere la pena vedere, film che assolutamente non vale la pena vedere, film  la cui selezione è ad insindacabile giudizio della commissione (composta da me e dai miei gatti), film (a quanto pare) con un sacco di gente morta. Amen. Questa rubrica (che – per restare in tema – potrebbe nascere e morire oggi, eh) si propone come obiettivo quello di raccogliere i trailer (finché ci sono) e (sbrigative) informazioni sulla regia, il cast e la produzione delle varie pellicole in uscita in Italia. Saranno raccolti i punteggi di Metacritic, quelli di Rotten Tomatoes e, ove possibile (‘sta settimana gniente), i link degli amichetti bloggers che hanno avuto modo di vedere e recensire le pellicole in oggetto in anteprima.

***

Brick Mansions

Brick Mansions è la storia di un detective che, infiltrato nella mala, é sulle tracce di uno spacciatore che è in possesso di una potente arma di distruzione di massa. Brick Mansions, scritto da Luc Besson e remake di un film francese, è una pellicola di cui ci importerebbe poco se non fosse uno degli ultimi film con Paul Walker, morto il 30 novembre scorso a causa di un incidente d’auto. Nel film della quasi esordiente Camille Delamarre, Paul guida una Mustang (o almeno credo). E un pochino ci manca. Il film è uscito negli States lo scorso 25 aprile e si è guadagnato un 39 su 100 su Metacritic e un 29% su Rotten Tomatoes. Probabilmente è una schifezza.

***

Enough Said – Non Dico Altro

Enough Said è la storia di Eva (Julia Louis-Dreyfus), che, in piena crisi di mezza età, conosce e frequenta un uomo interessante, che però scopre essere il marito della sua nuova amica. Enough Said è un film di cui ci importerebbe poco se non fosse uno degli ultimi film con James Gandolfini. Allegria! Sembria che stia qui a a scrivere necrologi! Attualmente gli utenti di IMDB gli danno una media di 7,1, i critici di Metacritic 79 e il Tomatometro è addirittura al 96%. Magari non è male. E poi c’è Toni Collette (che è viva e sta bene, ciao Toni).

***

Locke (dal 30/04)

Scritto e diretto da Steven Knight, sceneggiatore di Eastern Promises di Cronenberg (2007) e produttore e sceneggiatore della mini-serie inglese Peaky Blinders con Cillian Murphy che – shame on me – devo ancora recuperare, Locke non è un film su un tizio che vuole tornare su un’isola, ma un film su di uno che guida una BMW e parla al telefono. Girato praticamente in tempo reale, Locke potrebbe essere un film con Liam Neeson, con la differenza che Liam Neeson non c’è e che tra i produttori esecutivi campeggia il nome di Joe Wright (Atonement, Anna Karenina). Però c’è Tom Hardy, pellamiseria. Tom Hardy doppiato malissimo. Tom Hardy che parla al telefono con Olivia Colman (Broadchurch) e Ruth Wilson (Luther). Metacriticometro di 80 punti e tomatometro al 90%. Filmone o boiata?

***

Tracks – Attraverso il Deserto (dal 30/04)

Basato sull’omonima biografia di Robyn Davidson, Tracks, di John Curran, racconta la storia di Alice Springs (la bravissima Mia Wasikowska) e del suo viaggio – a piedi, assieme al suo cane ed a quattro cammelli – di ben duemilasettecento chilometri nel deserto australiano, uno dei luoghi più incontaminati e pericolosi al mondo. Ci piace Mia, ci piacciono questi abbandoni della civiltà, ci piace la natura bella e cattiva, ci piacciono quell’80 su Metacritic e quel 84% su Rotten Tomatoes. I just wanna be by myself.

Questa settimana escono anche un film con Luca e Paolo, uno sul Papa e uno su Violetta.

Ehi, grazie di aver letto sin qui. Se questo post ti è piaciuto, puoi supportarmi facendolo girare sui social e sul webbe, perché sì la felicità è reale solo quando...

Condividimi!

Un commento

  1. Mr Ink 2 maggio 2014

E tu cosa mi dici?

Per commentare ti basta inserire i dati contrassegnati dall’asterisco e, se ti va, la url del tuo blog. Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato né usato per altri scopi, giurin giurello. Facendo click su “pubblica il commento” accetti il trattamento dei dati inseriti come descritto nella privacy policy. Ogni commento è prezioso per me. Grazie.