The Newsroom – Seconda Stagione (2013, HBO)

Elephant In The (News)Room

La redazione di News Night ha fatto una cazzata: non una qualsiasi, una bella grossa. E’ passato un anno, nelle nostre vite come in quelle dei personaggi della serie, e questa seconda stagione (il cui primo episodio si intitola non a caso First Thing We Do, Let’s Kill All the Lawyers) si apre con un pool di avvocati capeggiati da Rebecca Hall (Marcia Gay Harden), che, dietro mandato di Leona Lansing (Jane Fonda), cerca di capire come sia potuto succedere, come Charlie Skinner, MacKenzie McHale, Will  McAvoy e una Maggie Jordan (Alison Pill) dai capelli corti e arancioni abbiano potuto credere all’operazione Genoa (e non Geneva).

La stagione ha inizio subito dopo il capitombolo dello staff dell’ACN, ispirato ad una cantonata presa dalla CNN a fine anni ’90 (Operation Tailwind), e ricostruisce gli avvenimenti degli ultimi mesi attraverso i colloqui tra gli avvocati e i protagonisti, per poi ricongiungersi al problematico presente, al calo degli ascolti ed alla maratona elettorale. Sono tanti i piccoli, insignificanti e sfortunati eventi che hanno portato al fallimento. Will, dopo aver additato i componenti del Tea Party come “american taliban“, deve stare alla larga dalla commemorazione dell’11 settembre. Maggie, dopo la sceneggiata alla Sex and The City, ha deciso di tornare con Don, ignara del fatto che il perverso mondo di internet è inarrestabile e che ciò che passa per la rete, rimane nella rete. Jim decide volontariamente di sostituire Tal Dei Tali, che si è rotto un piede e non potrà seguire la campagna del candidato repubblicano. Nina (Hope Davis, Milder Pierce), la perfidia fatta gossip, non ha mai inoltrato a MacKenzie il messaggio vocale di Will. “Abbiamo preso Obama“.

Obama buono, Osama cattivo“.

Diversi nuovi personaggi fanno capolino in questa stagione: dalla già citata Marcia Gay Harden (Damages) ad Hamish Linklater (che presto vedremo in The Crazy Ones) nel ruolo di Jerry Dantana, chiamato dalla sede di Washington a sostituire Jim che sostituisce un tizio, fino a Grace Gummer, figlia di Meryl Streep, che interpreta Hallie Shea, nuova fiamma di Jim.

Quello che però reca dolore a questo stupido blog, che metteva la precedente stagione di The Newsroom al primo posto nelle serie 2011/2012, è il dover sottolineare come i vari personaggi, da Jim Harper (John Gallagher Jr.) e MacKenzie McHale (Emily Mortimer) a Don Keefer (Thomas Sadoski) e Sloan Sabbith (Olivia Munn) non siano cresciuti, non abbiano cioè subito la necessaria evoluzione richiesta da uno script, per tanti altri versi, così brillante. L’impressione che si ha durante la visione di questo nuovi episodi è che i vari personaggi, fatta eccezione per Will McAvoy (Jeff Daniels), siano così poco differenziati tra loro da poter rappresentare le diverse sfaccettature di un’unica personalità: quella di Sorkin, probabilmente. Fortunatamente questo discorso non vale per Neal Sampat (Dev Patel, The Millionaire) che è passato dall’ossessione per Big Foot a quella per Occupy Wall Street. Vuoi mettere?

Aaron Sorkin, ideatore della serie e sceneggiatore dell’infinito The Social Network, resosi conto di aver sbagliato strada, ha dichiarato mesi fa di aver avuto la necessità di riscrivere in itinere ben tre episodi: motivazione alla base del fatto che questa seconda stagione sia composta da nove episodi (e non dieci, come la precedente) e del fatto che questo secondo giro di giostra, per quanto divertente, enigmatico e appassionante, non riesca a raggiungere l’ingegno e l’acume della prima stagione.

La critica d’oltreoceano è stata molto dura con The Newsroom nella sua prima stagione, ma è stata fin troppo tagliente circa la seconda. Il lavoro di Aaron Sorkin, il cui talento porta le aspettative alle stelle, è stato additato come un puro esercizio di scrittura, i suoi personaggi sono stati tacciati di scarsa credibilità ed i suoi dialoghi sono stati etichettati come belli da scrivere ma noiosi da ascoltare. Probabilmente ci si dimentica che questa, pur narrando in parte o ispirandosi a fatti di cronaca reali, è un’opera di fiction. Un’opera che intrattiene, diverte e fa riflettere.

The Newsroom – Season 2 (U.S.A. 2013)
Ideato da: Aaron Sorkin
Regia: Alan Poul, Greg Mottola, Lesli Linka Glatter, Jeremy Podeswa
Sceneggiatura: Aaron Sorkin, Brendan Fehily, Corinne Kingsbury, Ian Reichbach
Cast: Jeff Daniels, Emily Mortimer, Sam Waterston, Alison Pill, John Gallagher Jr., Olivia Munn
Genere: drama, sorkinate
Programmazione in U.S.A.: dal 14/06/2013 al 15/09/2013 su HBO
Programmazione in Italia: buono a sapersi
Se (proprio) ti piace guarda anche:
Studio 60 on the Sunset Strip (2006-07), The Social Network (2010), House of Cards (2013).

La felicità è reale solo quando...
Condividimi!
Evernote

2 Commenti

  1. Marco Goi 17 settembre 2013
    • StepHania Loop 18 settembre 2013

Lascia un Commento