Wind: Le Novità del 9 Dicembre

Nuovo canvass, dopo quello dell’11 Novembre, per l’operatore arancione, che, dopo aver scontentato i già clienti con una sibillina rimodulazione della tariffa Win9LE ed un costo d’attivazione delle opzioni di ben 15€ (che resta tale), continua a darci dentro con proposte decisamente poco allettanti.

L’offerta natalizia proposta da Wind, sottoscrivibile fino al 28/12/2013, vede il ritorno di due due AI Special, molto meno convenienti delle Special presentate in estate: All Inclusive Special, che offre un pacchetto di 250 minuti, 250 sms ed un misero GB di dati a 8€ al mese ed All Inclusive Special Big, che vanta 550 minuti, 550 sms e solo 1GB di internet a fronte di una spesa mensile di 12€. Restano invariate le altre All Inclusive, le Noi e i pacchetti Optional.

Ma le notizie non del tutto allettanti riguardano anche chi avesse intenzione di passare o rientrare in Wind: grazie ad una nuova logica di attribuzione del credito presente sulla Sim al momento
dell’acquisto
, in fase di attivazione di una sim contenente 5 € di traffico, al cliente verrà
inizialmente riconosciuto l’importo di 1 €, mentre i residui 4€ saranno accreditati in occasione della prima ricarica. Questi 4€ di traffico, nonostante vengano ufficialmente pagati dal cliente, saranno gestiti come “bonus” ed in quanto tali andranno persi in caso di MNP uscente prima dello scadere dei 12 mesi.

Come se non bastasse, il costo per il TCR (trasferimento del credito residuo) corrisposto al gestore contestualmente alla richiesta di portabilità del numero verso AOM (altro operatore mobile) passa da 1€ a – udite udite – 4€, battendo anche Bip e Tiscali Mobile che fino a ieri avevano osato chiederne 2 (clamore!).

Insomma, un canvass che piuttosto che invogliare l’utente a passare a Wind, sembrerebbe voler dissuadere l’utente che acquista la Sim allo scopo di passare altrove…
La felicità è reale solo quando...
Condividimi!

E tu cosa ne pensi?